PROGETTO

Il progetto MetAGEAR nasce dall’iniziativa dei Laboratori regionali InterMech MO.RE. e MechLav con l’obiettivo di sviluppare strumenti innovativi per la progettazione e realizzazione di ingranaggi e trasmissioni, da mettere a disposizione del tessuto industriale dell’Emilia-Romagna, uno dei più attivi al mondo nella progettazione e produzione di ingranaggi e meccanica di precisione.
Si tratta di una piattaforma software integrata che permetterà di progettare, simulare e ottimizzare ingranaggi e trasmissioni, tenendo conto delle tecnologie costruttive, sia in relazione ai materiali e alla finitura superficiale sia rispetto alle tecnologie robotizzate di assemblaggio.
Il progetto coinvolge direttamente anche le imprese Bonfiglioli Riduttori S.p.A. e SIR S.p.A, rispettivamente come prima utilizzatrice delle tecnologie di progettazione sviluppate nel progetto e come sviluppatore e fornitore delle tecnologie robotizzate per l’assemblaggio.

Obiettivi

Il progetto vuole realizzare una innovativa piattaforma integrata per la progettazione, produzione e test di ingranaggi, da mettere a disposizione delle aziende della filiera della Meccanica Avanzata in dell’Emilia-Romagna. Tale piattaforma comprenderà:
- un software di calcolo in grado di prevedere il comportamento statico e dinamico di trasmissioni complesse, utilizzando tecnologie web-cloud così da eliminare le barriere di accesso tecnologico da parte degli utenti finali e in particolare le PMI;
- un software per l’analisi e l’ottimizzazione dei fenomeni di vibrazione e rumore (NVH);
- un database per la scelta dei ricoprimenti, trattamenti termochimici e texture utili al miglioramento delle prestazioni degli ingranaggi;
- una nuova metodologia di progettazione computer-aided capace di guidare le attività di progettazione tenendo conto della Catena delle Tolleranze (CAT);
- una nuova architettura di celle di assemblaggio robotizzato riconfigurabili ed intelligenti, che consentano di realizzare a costi competitivi e a zero difetti pezzi singoli personalizzati sulla base delle esigenze del cliente;
- un banco prova per i test di endurance ed efficienza meccanica degli ingranaggi per la verifica sperimentale dei risultati attesi dai software di progettazione.
La piattaforma MetAGEAR vuole fornire una metodologia di progettazione con un approccio predittivo, mirata ad integrare le diverse fasi del processo di progettazione/produzione attraverso strumenti affidabili, robusti e user friendly, quindi di rapida ed efficace implementazione industriale.

Piano delle attività

La realizzazione del progetto è prevista in 24 mesi, da aprile 2016 a marzo 2018. Il coordinamento e la gestione sono affidati al laboratorio regionale InterMech MO.RE.
Le attività sono organizzate per Obietti Realizzativi ognuno mirato a sviluppare uno dei componenti della piattaforma integrata di progettazione MetAGEAR.
Nel primo anno è previsto lo sviluppo dei software per la previsione del comportamento statico e dinamico e dei fenomeni di vibrazione e rumore, oltre allo studio dei rivestimenti e trattamenti superficiali. Nel secondo anno sarà finalizzata la piattaforma di progettazione, saranno realizzati e testati i primi ingranaggi progettati con la nuova piattaforma e sarà definita l’architettura della cella robotizzata dedicata all’assemblaggio delle trasmissioni.

CONTATTI

RESPONSABILE SCIENTIFICO DEL PROGETTO: 
FRANCESCO PELLICANO francesco.pellicano@unimore.it
Centro Interdipartimentale per la Ricerca Applicata e i Servizi nel Settore della Meccanica Avanzata e della Motoristica (INTERMECH)  Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

PARTNERS

INTERMECH

InterMech - MO.RE. è il Centro Interdipartimentale per la Ricerca Applicata e i Servizi nel Settore della Meccanica Avanzata e della Motoristica dell'Università di Modena e Reggio Emilia. InterMech - MO.RE. offre alle imprese servizi specialistici di ricerca industriale sul tema della progettazione e sviluppo di nuovi prodotti e processi industriali; promuove e coordina studi e ricerche intersettoriali nel campo della Meccanica Avanzata e della Motoristica e svolge le attività di ricerca correlate (anche nei settori ICT, Materiali e Superfici, Meccatronica, Design Industriale), proponendosi anche quale interlocutore degli Enti Pubblici per la realizzazione dei Tecnopoli nelle provincie di Modena e Reggio Emilia.
Referente: Francesco Pellicano
francesco.pellicano@unimore.it

sito internet

MECHLAV . Laboratorio in Rete – Tecnopolo di Ferrara

MechLav è il Laboratorio per la Meccanica Avanzata del Tecnopolo di Ferrara, accreditato nella Rete Alta Tecnologia dell’Emilia Romagna - piattaforme Meccanica Materiali, ICT&Design e Agroalimentare. Mediante uno staff dedicato di alta specializzazione e strumentazione completa ed avanzata, offre ricerca industriale, soluzioni e servizi tecnologici nei settori dell’Ingegneria Meccanica, Informatica e Vibro-Acustica (NVH), operando presso le proprie sedi di Ferrara e di Cento e/o presso le Imprese.
Referente: Giorgio Dalpiaz
giorgio.dalpiaz@unife.it

sito internet

FONDAZIONE DEMOCENTER-SIPE

La Fondazione Democenter-Sipe è un centro accreditato per l'innovazione della Rete Alta Tecnologia. Democenter-Sipe sostiene i percorsi di innovazione ponendosi come facilitatore e interfaccia fra centri di ricerca, enti pubblici e imprese, realizzando azioni di trasferimento e diffusione delle attività e dei risultati della ricerca.
Referente: Davide Berselli
d.berselli@fondazionedemocenter.it

sito internet

Bonfiglioli Riduttori S.p.A.

Il Gruppo Bonfiglioli con sede a Bologna, fondato nel 1956, è fra i leader mondiali nella progettazione e produzione di motoriduttori di velocità, sistemi di azionamento ed automazione industriale, inverter e soluzioni per il fotovoltaico e motoriduttori epicicloidali, per centinaia di applicazioni diverse in tutto il mondo. Nel 2015 il fatturato si attesterà oltre i 700 milioni di euro con un incremento del 10% sull’anno precedente. I dipendenti ammontano, in tutto il mondo, a 3500, di questi 1400 in Italia, e sono distribuiti in 17 paesi nei quali sono insediati anche 13 stabilimenti produttivi.
Referente: Paolo Cominetti
paolo.cominetti@bonfiglioli.com

sito internet

SIR S.p.A.

SIR, soluzioni industriali robotizzate, rappresenta oggi il maggior integratore italiano di robotica. Con quattro sedi nel mondo, Italia, Cina, Germania e Stati Uniti, è in grado di fornire un servizio chiavi in mano che va dalla progettazione generale, alla fornitura delle automazioni, fino al post vendita. In trent’anni di attività SIR ha progettato e realizzato quasi 3.500 sistemi robotizzati, nei più svariati settori merceologici, utilizzando tecnologie d’avanguardia, innovative e personalizzate, soddisfando le specifiche esigenze del cliente.
Referente: Lino Ferrari, Direttore di stabilimento
lferrari@sir-mo.it

sito internet

Progetto POR-FESR 2014-2020, ASSE 1 Ricerca e Innovazione. Azione 1.2.2